Il servizio di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo viene svolto da personale qualificato (addetti alla sicurezza), in divisa ed in perfetto ordine, muniti di apposito tesserino di riconoscimento, iscritti presso gli appositi elenchi prefettizi delle prefetture competenti.

Dato il particolare servizio che tali addetti sono chiamati a ricoprire, tutti i nostri addetti alla sicurezza sono anche muniti di attestato antincendio- rischio elevato- e di attestato di primo soccorso, al fine di offrire un servizio completo ed efficiente, da personale qualificato e altamente professionale.

Tra le attività principali svolte dagli addetti alla sicurezza:

  • controlli preliminari dei luoghi in cui sono chiamati a svolgere i loro servizi;
  • osservazione sommaria dei luoghi per verificare la presenza di eventuali sostanze illecite o oggetti proibiti, nonché di qualsiasi altro materiale che possa essere impropriamente utilizzato mettendo a rischio l’incolumità’ o la salute delle persone, con obbligo di immediata comunicazione alle Forze di polizia e alle altre Autorità o strutture pubbliche competenti;
  • adozione di ogni iniziativa utile ad evitare che venga creato ostacolo o intralcio alle vie di accesso e/o alle vie di fuga, attraverso al regolamentazione dei flussi di pubblico, garantendo il regolare svolgimento delle attività’ di intrattenimento;
  • controlli all’atto dell’accesso del pubblico, con presidio nei luoghi di ingresso: in particolare, in caso di eventi privati o comunque rivolti ad un numero limitato di persone, viene effettuata una verifica dell’eventuale possesso di un valido titolo di accesso qualora previsto e, nel caso di biglietto nominativo o di un’età minima prevista per l’accesso, verifica del documento di riconoscimento, e del rispetto delle disposizioni che regolano l’accesso; inoltre, possono essere utilizzati particolari dispositivi (es. contapersone) in caso di eventi con una capienza massima di ospiti.
  • controllo sommario visivo delle persone, volto a verificare l’eventuale introduzione di sostanze illecite, oggetti proibiti o materiale che comunque possa essere pericoloso per la pubblica incolumità o la salute delle persone, con obbligo di immediata comunicazione alle Forze di polizia ed alle altre Autorità o strutture pubbliche competenti;
  • controlli all’interno del locale, ed in particolare attività di monitoraggio ed osservazione del pubblico per la verifica del rispetto delle prescrizioni, o per l’eventuale concorso nelle procedure di primo intervento, che non comporti l’esercizio di pubbliche funzioni, né l’uso della forza o l’esposizione a profili di rischio, volto a prevenire o interrompere condotte o situazioni potenzialmente pericolose per l’incolumità o la salute delle persone.